GRAN TOUR DEL MADAGASCAR

15 giorni - Martedì 24 Settembre 2024
Programma

1° Giorno: Milano Malpensa – Addis Abeba: Trasferimento dei partecipanti dalle località indicate  presso l’aeroporto di partenza. Incontro con il nostro accompagnatore. Operazioni di imbarco sul volo di linea e partenza con volo di linea Ethiopian Airlines diretto a Addis Abeba; proseguimento in connessione per Antananarivo. Pernottamento a bordo. 

2° Giorno: Addis Abeba – Antananarivo:  Arrivo nel primo pomeriggio ad Antananarivo, capitale del Madagascar, all’aeroporto internazionale di Ivato: disbrigo delle formalità doganali d’ingresso (rilascio individuale del visto turistico al costo di EUR 35,00) e ritiro dei bagagli. Successivo incontro con gli assistenti ed il resto del gruppo, quindi trasferimento presso l’hotel selezionato per il pernottamento. 

3° Giorno: Antananarivo – Antsirabe: Dopo la prima colazione incontro con la guida parlante italiano e partenza verso la bellissima regione degli altipiani, caratterizzata da un paesaggio prevalentemente collinare delimitato ad est dai monti e dalle gole del litorale costiero e ad ovest dalla savana che digrada dolcemente verso le acque del canale del Mozambico. Questo percorso può considerarsi il tour ideale per un primo approccio con il Paese durante il quale non manca il contatto con la natura e con le popolazioni locali. Passando per la periferia della capitale Tana (Antananarivo), si percorrono circa un migliaio di chilometri fino ad arrivare a Tulear, attraverso paesaggi in continuo cambiamento e passando dalle fresche alture dell’altopiano coltivate a riso ed ortaggi fino ad arrivare alle bianche spiagge della costa. Pranzo libero in corso d’escursione. Si passa per Ambatolampy, il primo centro urbano a sud di Tana e si arriva ad Antsirabe, situata a ben 1550 metri di altitudine, è la più grande città del Madagascar, importante centro economico del paese, nonché la seconda città per grandezza del regno dei Merina. Data la sua altitudine nei mesi invernali fa freddo, ma anche in estate le notti sono piuttosto fresche. Cena e pernottamento nell’hotel riservato.

4° Giorno: Antsirabe – Morondava: Dopo la colazione partenza in direzione di Morondava (circa 9 ore di auto). Arrivo e tempo permettendo partenza verso l’Allée des Baobabs, forse la strada più fotografata del Madagascar, costituita da un viale di circa 15 km situato a nord di Morondava e fiancheggiato da imponenti esemplari di ‘Adansonia Grandidieri’, ossia enormi baobab. In mancanza di tempo, l’escursione viene effettuata il giorno 7°. Pranzo libero in corso di escursione. Cena in hotel.

5° Giorno: Morondava – Riserve Naturelle Tsingy de Bemaraha: Dopo la prima colazione in hotel partenza verso nord per raggiungere la riserva naturale degli Tsingy di Bemaraha (circa 9 ore di strada x 160 km). Proseguimento verso Belo sur Tsiribinha, cittadina situata tra le paludi e le mangrovie del delta dell’omonimo fiume; da qui si attraversa il corso d’acqua a bordo di chiatte a motore per arrivare sulla sponda nord e proseguire il tragitto fino a Bekopaka, piccolo villaggio situato all’estremità meridionale del parco in zona Petit Tsingy. Arrivo in hotel nel tardo pomeriggio: cena e pernottamento.

6° Giorno: Riserve Naturelle Tsingy de Bemaraha: Prima colazione e partenza per l’esplorazione della riserva di Bemaraha, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco e sicuramente una delle area protette più grandi e spettacolari di tutto il Paese. Tutto iniziò 200 milioni di anni fa quando l’altopiano di Bemaraha era sommerso dalle acque del canale del Mozambico e conchiglie e coralli si saldarono lentamente tra loro formando una gigantesca placca calcarea che, emergendo e a seguito dell’erosione, formò un canyon e centinaia di pinnacoli calcarei, chiamati appunto Tsingy, formazioni rocciose bizzarre simile alle guglie di una cattedrale. Vi sono vari percorsi da effettuare a piedi di varia difficoltà che durano dalle 2 alle 5 ore. Il trekking è consigliato solo a persone in buono stato fisico e buona forma fisica. Nel parco vivono 13 specie di lemuri, 94 di uccelli, 66 di rettili e 22 di anfibi. Rientro nel pomeriggio in hotel per la cena ed il pernottamento.

7° Giorno: Riserve Naturelle Tsingy de Bemaraha – Morondava: Dopo la prima colazione rientro a Morondava, il tragitto, come per l’andata, può durare anche 9-10 ore. Pranzo libero in corso di trasferimento. Arrivo nel tardo pomeriggio, sistemazione in hotel per la cena ed il pernottamento.

8° Giorno: Morondava – Antsirabe: Dopo la prima colazione rientro verso Antsirabe, situata a ben 1550 metri di altitudine, è la più grande città del Madagascar, importante centro economico del paese, nonché la seconda città per grandezza del regno dei Merina. Data la sua altitudine nei mesi invernali fa freddo, ma anche in estate le notti sono piuttosto fresche. Cena e pernottamento nell’hotel riservato.

9° Giorno: Antsirabe – Fianarantsoa: Dopo la prima colazione, si lascia la città termale e si scende verso sud, verso i tipici villaggi dei Betsileo (l’etnia del centro del Madagascar) caratterizzati da pianure coltivate a riso punteggiate di casette rosse. Percorsi 95 chilometri si raggiunge Ambositra, la città delle rose, famosa per l’arte minuziosa e l’abilità degli artigiani nella lavorazione del legno e della raffia, soprattutto tra la piccola popolazione degli Zafimaniry. Pranzo libero durante il percorso. Proseguimento lungo la RN7 fino a raggiungere Fianarantsoa e tempo a disposizione per un giro panoramico al mercatino, dove si possono fare degli acquisti interessanti. Cena e pernottamento all’hotel riservato.

10° Giorno: Fianarantsoa – Ranohira & Parco Isalo: Dopo la prima colazione proseguimento verso Ranohira e il Parco Nazionale Isalo passando per il piccolo centro di Antaimoro dove viene prodotta la famosa Carta Antimoro. Visita ad un tipico laboratorio per assistere alle varie fasi della lavorazione della carta, divenuta negli anni una delle più importanti e caratteristiche creazioni dell’artigianato malgascio. Pranzo libero in corso di escursione e nel pomeriggio proseguimento verso la riserva di Anja per una visita, quindi proseguimento verso Ihosy, cittadina ai piedi dell’altopiano di Horombe e arrivo a Ranohira. Sistemazione in hotel selezionato per la cena ed il pernottamento.

11° Giorno: Parco Isalo: Intera giornata dedicata alla visita del Parco Isalo: considerato uno dei parchi più importanti ed affascinanti del Paese, stupisce senza dubbio per le sue formazioni rocciose e per i grandi canyon attraversati da piccoli corsi d’acqua; paradiso per gli amanti del trekking poiché ricco di percorsi e passeggiate per tutti i livelli di difficoltà. All’interno del parco vivono centinaia di specie di piante endemiche tra cui il “piede d’elefante” (Pachypodium) simile ad un baobab nano che fiorisce tra settembre e ottobre, l’aloe dell’Isalo e diversi tipi di lemuri, tra cui il Sifaka di Verreaux, il Catta, il Lemure bruno, il Microcebo Murino. Nascosti tra le fenditure delle rocce e coperti di massi si possono scorgere i siti funebri della tribù dei Bara, etnia che usa seppellire i morti in queste grotte naturali considerate sacre e ricche di fady, ossia tabù. Tra i luoghi di maggiore interesse il Canyon des Singes ed il Canyon des Rats e la ‘Piscina Naturale’, una piscina rotonda con acqua cristallina alimentata da una cascata, circondata da una foresta rigogliosa e grandi massi rocciosi. Nel tardo pomeriggio sosta alla ‘Finestra dell’Isalo’ da dove si può ammirare il panorama con le calde sfumature del tramonto. Rientro al lodge per la cena ed il pernottamento.

12° Giorno: Ranohira – Tulear: Dopo la colazione, proseguimento verso sud fino a raggiungere la città di Tulear: si percorrono circa 200 chilometri attraverso piccoli villaggi nati negli anni ’70 dopo la scoperta di giacimenti di pietre preziose e zaffiri; lungo il tragitto si possono ammirare le tipiche tombe Mahafaly, monumenti funerari davvero particolari decorati con corna di zebù e costituiti da grandi totem in legno coloratissimo; in tarda mattinata arrivo alla città costiera di Tulear, nota località balneare del sud, famosa soprattutto per il suo mercato delle conchiglie. Sistemazione presso l’hotel riservato per la cena ed il pernottamento.

13° Giorno: Tulear – Antananarivo: In tempo utile rientro a Tulear quindi check-in ed imbarco sul volo Air Madagascar riservato. Arrivo ad Antananarivo, accoglienza del personale locale e trasferimento in hotel riservato per la cena ed il pernottamento (in base all’orario del volo interno sarà gestito il pranzo libero a Tulear oppure a Tana)

I voli interni operati da Tsaradia/Air Madagascar potrebbero subire delle variazioni di orario senza preavviso: il programma della giornata potrebbe essere rivisto per adattarsi alle esigenze dettate dagli orari dei voli.  

14° Giorno: Antananarivo – Addis Abeba: Dopo la colazione visita guidata della capitale e delle principali attrazioni con stop al mercatino per gli ultimi acquisti. Pranzo libero e in tempo utile proseguimento verso l’aeroporto: check-in ed imbarco sul volo di linea riservato.

15° Giorno: Addis Abeba – Milano Malpensa: Proseguimento verso l’aeroporto di Milano Malpensa. Ritiro dei bagaglie e trasferimento in bus verso le rispettive località di provenienza.

Luoghi Visitati

Antananarivo
Andasibe
Antsirabe
Fianarantsoa
Parco Nazionale dell'Isalo
Tulear
Morondova! Viale dei Baobab
La quota comprende:
Trasferimenti dalle località indicate alla volta dell'aeroporto di Milano
Accompagnatore dall'Italia
voli intercontinentali e voli interni incluso bagaglio da stiva
Tour con minibus gran turismo riservato
Guida locale per tutto il tour
Nr 7 notti di tour dall’altopiano centrale con sistemazione in hotel/lodge e trattamento di mezza pensione
Nr. 02 notti nella capitale Antananarivo (prima e ultima notte) con trattamento di mezza pensione
Visita guidata di Antananarivo; Ingressi ai parchi e siti turistici come indicato nel programma
Tutti i trasferimenti e assistenza agli aeroporti come indicato in programma
Assicurazione medico bagaglio per tutto il tour
La quota non comprende:
Visto di ingresso (€ 35 da pagare in loco)
pasti non menzionati in programma
bevande
mance obbligatorie da versare in loco € 80
Tasse Aeroportuali € 520 soggette a riconferma all'atto della prenotazione
Assicurazione annullamento facoltativa valida fino al gg della partenza con premio pari al 5% del totale viaggio.

Documenti previsti:  E’ necessario il passaporto con validità di almeno 6 mesi dalla data di partenza del viaggio. Per soggiorni/transiti in Madagascar è richiesto che il passaporto abbia almeno due pagine completamente libere dove le autorità locali appongono il timbro di ingresso e uscita dal paese. Il visto d'ingresso si può ottenere in loco al costo di Eur 35,00, non sono necessarie foto tessera.

IL MADAGASCAR è un’isola veramente speciale dove la natura e l’uomo rimangono ancora oggi i veri protagonisti. Un paese grande quasi due volte l’Italia e al quale sono stati dati numerosi appellativi: isola continente, isola rossa, grande isola e ancora santuario della natura, tutti a rendere il più possibile vicino il paragone all’idea di un paradiso naturale unico nel suo genere. Quarta isola al mondo per grandezza, il Madagascar si trova a circa 400 km dalle coste africane, all’altezza del Mozambico, circondato da piccole isole e arcipelaghi; si presenta come un mosaico di popoli nato dalla mescolanza di migrazioni vicine e lontane, oltre che come una destinazione tutta da scoprire, senza fretta e cogliendo tutto quello che di più bello può offrire: tradizioni sacre, riti e credenze, musica e danze dove si ritrova la somiglianza culturale con gli antenati asiatici e africani, sempre rinnovata dall’impronta delle culture europee colonizzatrici. Dall’alto tutto si presenta come un foglio colorato: i numerosi fiumi come vene pulsanti, scorrono a valle, colline verdi e casette di paglia e mattoni lungo l’altopiano centrale, lunghe piste di terra rossa, dove carretti trainati da zebù aiutano gli uomini a trasportare cibo e merce, la verdissima costa est bagnata dalle acque irrequiete dell’oceano e l’ambiente semidesertico del sud, fatto di boscaglia spinosa e di savana. Il Madagascar non è né Africa né oriente, anche se di entrambe conserva tradizioni e cultura: dopo aver remato su semplici piroghe, le popolazioni provenienti dall’Indonesia e dalle coste africane si sono fermate in questo pezzo di terra ed hanno contribuito alla formazione di un mosaico di 18 etnie, tra le quali è ancora forte il culto dei morti.

La separazione geologica dal continente africano in tempi molto lontani, ha contribuito allo sviluppo di una natura senza pari al mondo: lemuri e camaleonti e numerose specie di piante endemiche, richiamano ogni anno esperti geologi e biologi da tutto il mondo, oltre a viaggiatori alla ricerca di un’esperienza unica e speciale, a contatto con una natura incontaminata e con un popolo cordiale e gentile. Fortunatamente il turismo non ha ancora messo piede in modo così massiccio e imponente, pertanto non sempre tutto è perfettamente organizzato, ma basta partire con un po’ di spirito d’avventura e lasciarsi trasportare dal motto del paese: ‘mora mora’ (piano piano)!

Liguria - Piemonte - Emilia

Partenza

Durata: 15 giorni
Data Partenza: Martedì 24 Settembre 2024
Partenza da: Liguria - Piemonte - Emilia
Hotels vari e soggiorno mare all'Anakao Lodge
Prezzi

Richiedi Informazioni sul viaggio


Clicca qui per leggete la privacy

Cerca Altri Viaggi

Iscriviti alla nostra newsletter

Sarai sempre aggionrato sulle nostre proposte di viaggio

counterfeit rolex fake rolex
Letta l’informativa privacy (visualizza l'informativa completa)
Autorizzo
Non Autorizzo
l’iscrizione alla newsletter Etlim Travel