numero minimo di partecipanti

Le altre marche

A spasso per le terre Marchigiane immersi nel fascino di tradizioni secolari e dei borghi più belli senza tempo.

VIAGGIO IN BUS GRAN TURISMO - ACCOMPAGNATORE - VISITE GUIDATE

HOTEL 4 STELLE MEZZA PENSIONE - UN PRANZO IN RISTORANTE

BEVANDE AI PASTI  - GUIDE NATURALISTICHE PER LE ESCURSIONI A PIEDI

dal 17 al 23 luglio 2020

Quota individuale di partecipazione:

990

durata del viaggio

7 giorni - 6 notti

costo aggiuntivo per camera singola

Supplemento Singola

140

viaggio a numero chiuso di partecipanti

trattamento di pensione completa

Pensione

Completa

pasti come da programma

Pasti da programma

escursioni

Visite

Guidate

La quota include:

Viaggio in bus gran turismo - Sistemazione in Hotel 4 stelle - Trattamento di mezza pensione dalla cena del 1° alla prima colazione del 7°giorno - Pranzo in Ristorante il 7° giorno - Le bevande ai pasti (1/4 vino + 1/2 minerale per persona a pasto) - Visite guidate come da programma - Guide naturalistiche per le escursioni a piedi - Auricolari (radioguide) personali a disposizione per tutto il tour - Le mance in Hotel ed alle guide - Accompagnatore - Assicurazione medico bagaglio Filo diretto Tour - Organizzazione tecnica Etlim Travel Imperia.

La quota non include:

Eventuale tassa di soggiorno richiesta dagli Hotel - I pasti non indicati come inclusi - Gli extra personali in genere - Il facchinaggio - Gli ingressi - Tutto quanto non indicato nella voce “La quota include” - Assicurazione annullamento facoltativa, ma consigliata, € 60 in camera doppia e € 70 in singola a persona (da richiedersi contestualmente alla prenotazione)

voli di linea in classe economy con traferimento da e per l'aeroporto

Volo

bus granturismo

Bus GT

trasferimenti in treno

Trenino

hotel4stelle

Hotel

4 stelle

trattamento di mezza pensione

Mezza

Pensione

viaggi e trasferimenti in traghetto o motonave

Traghetto

viaggi e trasferimenti in traghetto o motonave

Battello

accompagnatore dall'italia

Accompagnatore

*Massimo Partecipanti:  viaggio a numero chiuso di partecipanti, per consentire il rispetto delle distanze di sicurezza previste dal D.P.C.M del 17 maggio 2020

17.07.20 - 1° GIORNO - RIVIERA LIGURE / GROTTE DI OSIMO

Ritrovo dei partecipanti, incontro con il nostro Accompagnatore e sistemazione su bus gran turismo. Partenza per le Marche via Bologna con pranzo libero lungo il percorso. Arrivo a Osimo nel primo pomeriggio, incontro con la guida ed inizio della visita guidata. Osimo fu una importante località in epoca romana con il nome di “Auximum”, della quale conserva molti resti. Le mura di cinta, i ruderi di Fonte Magna e le statue acefale esposte nel Lapidario del palazzo comunale. Prima della visita al centro storico vivremo una avventura emozionante per i camminamenti difensivi ed i passaggi segreti nella Osimo sotterranea alla scoperta delle affascinanti figure e simbologie che ancora sopravvivono in questo luogo magico. Sarà un’esperienza che non dimenticherete! Al termine trasferimento in hotel a Osimo, cena e pernottamento.


18.07.20 - 2° GIORNO - LE GROTTE DI FRASASSI

L’ABBAZIA DI SAN VITTORE / IL TEMPIO DEL VALADIER (escursione con guida naturalistica)

Prima colazione in Hotel. Oggi una giornata speciale con un semplice trekking adatto a tutti! Trasferimento in bus e visita alla suggestiva Abbazia di S. Vittore alle Chiuse, attraverso un percorso nel bosco che ci collega al sentiero proveniente dallo storico paese di Pierosara saliremo attraverso paesaggi suggestivi fino a raggiungere il più importante complesso ipogeo d’Europa, le Grotte di Frasassi! Pranzo al sacco. Durante il cammino avremo a disposizione una guida naturalistica che ci parlerà della storia, della geologia del complesso carsico della Gola di Frasassi, delle principali specie botaniche faunistiche presenti. Dopo la visita alle Grotte completeremo il nostro cammino con la visita al delizioso piccolo tempio di Valadier, collocato in un luogo decisamente insolito, all’interno di una grotta: la sua forma neoclassica, di pianta ottagonale, si staglia con un effetto estremamente suggestivo contro i bordi della parete della grotta, quasi volesse cercare rifugio nella buia cavità naturale. Al termine rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.


19.07.20 - 3° GIORNO - FERMO E TORRE DI PALME

Dopo la prima colazione trasferimento in bus alla volta di Fermo. Incontro con la guida e visita della città. Un tempo roccaforte dei Piceni, poi colonia romana, in seguito ricostruita da Francesco Sforza, tappa del Grand Tour, Fermo è oggi una bella cittadina collinare con un centro rinascimentale ben conservato. Si scende per le enormi cisterne romane che sono sopravvissute intatte. A seguire visita del Palazzo dei Priori ed in particolare della sala del Mappamondo e di Rubens. La cattedrale romanico-gotica in cima alla collina è stata costruita da Federico II (Stupor Mundi), dove è presente anche una basilica del sesto secolo, ancora ben visibile e la casula di San Tommaso Becket. Tempo per il pranzo libero. Nel pomeriggio trasferimento a Torre di Palme. È un luogo senza tempo, immerso in un paesaggio senza confini, disteso sulla collina, tra mare, cielo e terra. Nelle giornate serene la luce qui è particolare, ed ogni colore acquista una sua peculiare brillantezza. Il primo insediamento si chiamava Palma e si trovava in basso, vicino al mare. Per motivi di salubrità, e per meglio difendersi dagli attacchi di pirateria, la popolazione si portò in alto, dove già operavano gli Eremitani. Il nuovo insediamento mantenne il nome di Palma, cui si aggiunse il riferimento alla “Torre” del Castello, e divenne Torre di Palma. Dalle antiche chiese furono ricostruite Santa Maria a Mare e S. Agostino, abbellite successivamente con opere di Vittore Crivelli, Jacobello di Bonomo e Vincenzo Pagani e il paesino conserva intatto ancora oggi il suo stupendo patrimonio di architettura medioevale. La visita guidata raggiungerà il Piazzale del Belvedere, che anticamente era l'orto del convento degli Eremitani. Qui, nel punto panoramico più bello di Torre di Palme, dove lo sguardo spazia dal Monte Conero fino al sud della costa marchigiana, sorge la Chiesa di Santa Maria a Mare. Sistemazione in hotel in zona, cena e pernottamento.


20.07.20 - 4° GIORNO - GROTTAMMARE / RIPATRANSONE / ACQUAVIVA PICENA

Prima colazione in hotel e partenza per il bellissimo borgo di Grottammare. Qui le finestre sul mare si susseguono una dopo l’altra, in una successione di punti di vista privilegiati dai quali è possibile scorgere ogni volta nuovi dettagli. Esplorando i vicoli si possono scoprire all’improvviso piccoli angoli di poesia e di colore. E, su tutto, un gran senso di quiete e di silenzio. A seguire trasferimento al vicino borgo di Ripatransone. Chiamato anche “Belvedere del Piceno”, è situato su un alto colle (494 m s.l.m.) a breve distanza dal mare, ed è fra i centri più antichi della provincia. Vedremo la Cattedrale, il Palazzo del Podestà, il teatro storico Luigi Mercantini ed entreremo nel vicolo più stretto d’Italia; si tratta di una curiosità molto appetita dai turisti. È ampio 43 cm all'altezza delle spalle di un uomo medio, ma poco più in alto si restringe a 38 cm ed ha strappato il primato alla via Baciadonne di Città della Pieve (53 cm) ed ha resistito anche alle pretese di altri comuni, fra cui la vicina Civitella del Tronto. Tempo libero per il pranzo. Al termine trasferimento ad Acquaviva Picena (Ascoli Piceno) che si erge su una collina che domina la valle del Tronto, visita guidata della località con la Rocca di Acquaviva Picena, il monumento più insigne è la possente Rocca, grandiosa opera di architettura militare marchigiana del Rinascimento. Essa risale, nel suo nucleo centrale, all'opera della famiglia degli Acquaviva che agli inizi del XIV secolo dovettero ristrutturare le preesistenti strutture difensive. Nel 1447 essa venne in parte demolita dai Fermani, e intorno al 1474 fu ricostruita sotto la guida dell'architetto Baccio Pontelli che tra il 1479 ed il 1491 edificò la rocca di Senigallia per Giovanni della Rovere. L'interno della Rocca d'Acquaviva ospita una mostra di armi antiche. Nella visita guidata di Acquaviva si segnalano la chiesa di San Nicolò di Bari, dove nella cappella del Cristo morto si trova la grande bara lignea portata nella processione del venerdì santo; la chiesa di San Rocco; la torre civica; il vicolo del Trabucco, dai caratteristici scorci medioevali. Ad Acquaviva Picena è ancora presente l'antica produzione dei cesti di vimini, "le pagliarole", intrecciati a mano dalle donne del paese, utilizzati un tempo per conservare e trasportare frutta e generi alimentari. Trasferimento in hotel, cena e pernottamento.


21.07.20 - 5° GIORNO - OFFIDA / ASCOLI PICENO

Prima colazione in hotel. Partenza per la visita guidata di Offida. Circondato dalle mura del XV secolo è uno dei “Borghi più belli d’Italia”, famoso per l’arte del raffinato merletto al tombolo. Questa antica tradizione è diffusa ancora oggi: passeggiando infatti nel centro storico si possono intravedere dalle finestre signore prese dal lavoro con i piccoli fuselli di legno. L’enorme piazzale panoramico all’ingresso dell’antico centro storico accoglie il Monumento dedicato alle Merlettaie e i resti della Rocca quattrocentesca. Visita guidata dello splendido borgo medievale, in particolare dell'imponente Chiesa di Santa Maria della Rocca, del Teatro Serpente Aureo, edificio del 1820 che conserva ancora un elegante portico quattrocentesco, della Chiesa Collegiata, che ospita all’interno della cripta la ricostruzione della Grotta di Lourdes e la Chiesa dell’Addolorata in cui è custodita la Bara del Cristo Morto, del Museo del Merletto, ospitato all’interno di palazzo De Castellotti – Paganelli. Al termine pranzo libero e nel pomeriggio trasferimento ad Ascoli Piceno e visita guidata della città: un’antica città pre-romana, immersa in una piega dei Monti Sibillini che guarda, lungo la vallata del Tronto, fino al Mare Adriatico. Vero scrigno in pietra di Travertino, Ascoli Piceno è conosciuta anche per i suoi eccezionali palazzi rinascimentali e per le sue numerose torri gentilizie. Visita guidata della città sorta quasi 2.500 anni fa in epoca pre-romana e conosciuta come la città delle cento torri, per le innumerevoli torri (quasi 200) gentilizie o campanarie sorte col trascorrere del tempo. Si visiteranno Piazza del Popolo, una delle piazze più belle d'Italia in stile rinascimentale, l'attenzione sarà poi posta su Palazzo dei Capitani del Popolo e sulla sua interna Sala degli Stemmi, a seguire si visiteranno la chiesa di San Francesco e i numerosi palazzi rinascimentali, portici e logge che abbracciano la città. Trasferimento in hotel lungo la costa, cena e pernottamento.


22.07.20 - 6° GIORNO - IL SENTIERO DELLE LAME ROSSE

DI FIASTRA / GOLE DEL FURLO / URBANIA

(escursione con guida naturalistica)

Prima colazione in hotel. Partenza in bus per l’escursione a piedi lungo il sentiero delle Lame Rosse di Fiastra alla scoperta dei canyon Marchigiani. Il percorso è semplice, non faticoso, abbastanza ombreggiato, se non leggermente ripido in alcuni brevi tratti; il dislivello è poco, circa 210 mt ed il percorso, che viene fatto in entrambi i sensi, è lungo circa 7 chilometri. Durante il percorso si parlerà della storia e della geologia di queste bellissime guglie, solenni lame, formatesi in millenni di erosioni idriche ed eoliche e ci avventureremo tra i canyon per scoprirne i segreti, anche se è consigliabile non avvicinarsi troppo per evitare di sgretolare queste formazioni meravigliose, tutt’ora vive. Non mancheranno accenni di storia dei Sibillini, della botanica e della fauna del territorio. Pranzo al sacco. Nel pomeriggio attraversando lo spettacolare scenario delle Gole del Furlo, raggiungeremo la città di Urbania. Sistemazione in hotel in zona, cena e pernottamento.


23.07.20 - 7° GIORNO - URBANIA / BOLOGNA / RIVIERA LIGURE

Prima colazione in hotel e visita con guida della città di Urbania. L’antica Casteldurante, dominio dei duchi d’Urbino, conosciuta in tutta Europa per le ceramiche nel Cinquecento. I signori Montefeltro e Della Rovere privilegiarono Casteldurante come “luogo delle delizie”. Da non perdere una visita al Palazzo Ducale, affascinante castello sull’acqua, con ricche raccolte di incisioni e i mappamondi del Mercatore; la Chiesa dei Morti, con la singolare esposizione delle “mummie” corpi sepolti fin dal ‘600 ed essiccati da una particolare muffa; il Parco Ducale, già luogo di caccia dei Duchi, collegato al Palazzo Ducale da un miglio di fiume che i nobili risalivano in barchetta. Al termine pranzo in tipico ristorante locale quindi inizio del viaggio di ritorno con arrivo previsto in serata. Cena libera.

Note:

  • Visite: le visite potrebbero essere invertite nella loro successione per motivi organizzativi senza alterare il contenuto del programma.
  • Quote: le quotazioni sono state calcolate in base ai costi attuali considerato il periodo di effettuazione del viaggio, eventuali aumenti tariffari aerei, del costo carburante o nel cambio valutario comporteranno un adeguamento della quota.
  • Documenti per l’espatrio: carta d’identità o passaporto elettronico in corso di validità ove richiesto

ETLIM TRAVEL SRL


Calata G.B. Cuneo, 21 - 18100 Imperia

tel. +39 0183 273 877


ORARIO D’APERTURA:

dal LUNEDÌ al VENERDÌ

dalle 9,00 alle 12,30 e dalle 15,00 alle 19,00


SABATO dalle 9,00 alle 12,00

DOMENICA CHIUSO

LINK UTILI

AEROPORTI

Etlim Travel pagina facebook

©2017 Etlim Travel srl - Sede Legale Calata G.B. Cuneo 21/23 - Imperia

C.F. e n° di Iscrizione al R. I. di Imperia 00704700087- Cap. Soc. 25.000 interamente versato

Codice destinatario XWJKNZD - Nr REA IM-71999 - Cap. Soc. 25.000 interamente versato

ESAVTUR AGENZIA VIAGGI

Via Giuseppe Giusti, 19r - 17100 Savona

tel. +39 019 853223


ORARIO D’APERTURA:

dal LUNEDÌ al VENERDÌ

dalle 9,00 alle 12,30 e dalle 15,00 alle 19,00


SABATO dalle 9,00 alle 12,00

DOMENICA CHIUSO